GNOCCHI DI PATATE

on

Giovedì gnocchi giusto??

Chi non ha mai detto ” ridi , ridi che la mamma ha fatto i gnocchi ” ?! ma sapete perchè si dice così?    Ho scoperto che è un modo di dire ironico, senza precise origini. Viene usato come reazione ad una ilarità ingiustificata. In poche parole si vuol far capire a qualcuno che non c’è alcun motivo per ridere; anche se lo si invita a ridere pur avendo una considerazione bassa della persona che si ha davanti. Gli gnocchi poverini sono stati messi li per caso, infatti è un non-senso; si riferisce al comportamento infantile ( il ridere senza motivo ) in relazione ad una gratificazione banale come quella della preparazione degli gnocchi.

Detto questo, che poi alla fine non è molto chiaro, e quello che si evince maggiormente è che poverini sono stati messi li a caso, tutti noi abbiamo provati a farli, perchè è un’altro pilastro della nostra cucina… ma come vi dico sempre, le cose che sembrano facili poi nascondono insidie che possono davvero compromettere la riuscita di questo piatto.

Seguite passo passo la mia ricetta e vedrete che gnocchi perfetti servirete in tavola.

Io li ho serviti con il sugo, ma i condimenti perfetti sono davvero tantissimi, alla sorrentina, ai quattro formaggi, speck e noci ecc..

 

INGREDIENTI:

  • 1 kg di patate
  • 300 gr di farina 00
  • 1 uovo
  • sale q.b

PROCEDIMENTO:

  1. Lavate le patate e fatele lessare in acua bollente salata per circa 40 minuti.
  2. Fate sempre la prova con la forchetta per sentire se sono cotte.
  3. Pelatele.
  4. Sulla spianatoia o in una ciotola capiente mettete la farina.
  5. All’interno della farina schiacciate con lo schiacciapatate le patate appunto, aggiungete l’uovo e una presa di sale.
  6. Iniziate ad impastare il tutto con le mani fino ad ottenere un composto compatto ma morbido.
  7. Non impastate troppo altrimenti gli gnocchi risulteranno duri.
  8. Prelevate una parte dall’impasto e stendetela con le punta delle dita fino ad ottenere un cordoncino. Coprite l’impasto che non state utilizzando per non farlo seccare.
  9. Poi tagliate dei piccoli tocchettini dal cordoncino.
  10. Se volete potete lasciarli così oppure potete passarli sul riga gnocchi per fare la classica forma con tutte le righettine. Potete fare la stessa cosa con il lembo di una forchetta.
  11. Se gli gnocchi si dovessero appiccicare utilizzate la farina di semola spolverizzandola sopra.
  12. Man mano che li preparate sistemateli su un vassoio infarinato sempre con la semola.
  13. Mettete sul fuoco una pentola con acqua salata e portate a ebollizione.
  14. buttate gli gnocchi nell’acqua. Saranno pronti quando verranno a galla.

Potete congelare gli gnocchi crudi. Per farlo congelateli per circa 30 minuti con il vassoio per farli rassodare. Una volta ghiacciati toglieteli dal vassoio e riponeteli in un sacchetto per congelare gli alimenti.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *