Challah, pane ebraico ricetta semplice

Difficoltà:

Tempo: 75 Minuti

Ingredienti

 

 

Challah un pane ebraico che letteralmente vuol dire “porzione”.
È un pane con un forte simbolismo e significato .

È una treccia formata da 4 o da 6 cordoncini e hanno diversi significati.

Nella mia infanzia questo pane c’è sempre stato, lo compravamo sempre il sabato al panificio per gustarlo a colazione la domenica. Io da piccola lo chiamavo pane dolce e non potevo davvero farne a meno, la domenica non era tale senza questa treccia.

Di solito la colazione si faceva con calma ed era un po’ abbondante, una sorta di brunch, e questo pane calzava davvero a pennello; accompagnato da marmellate o creme spalmabili, ma anche con affettati misti e formaggi.

Di solito trovavo formale differenti, a volte più corte e cicciotto, altre lunghe e più sottili ( l’ultima è sempre stata la mia preferita e ho voluto ricreare proprio questa ).

Farla in casa non è assolutamente difficile anzi, semplice e golosa!

 

 

QUI trovi altre ricette d Lievitati dolci e salati.

QUI trovi altre ricette di Panbrioche.

QUI trovi altre ricette di Pane.

 

 

 

 

SE PROVI LE MIE RICETTE, INVIAMI LE TUE FOTO SU INSTAGRAM, @RAMONA_STORIEDICUCINA,TAGGAMI E USA L’HASHTAG #RAMONASTORIEDICUCINA, IO SARÒ FELICE DI PUBBLICARLE NELLE STORIES, MI FA SEMPRE MOLTO PIACERE VEDERE VEDERE LE VOSTRE CREAZIONI.

TUTTE LE FOTO CHE MIA VETE INVIATO LE TROVI  QUI . LE TROVI INOLTRE NELLE STORIE IN EVIDENZA SU INSTAGRAM NELLA SEZIONE– RIFATTE DA VOI

PUOI TROVARE TUTTI I LINK DIRETTI ALLE MIE RICETTE ANCHE SU PINTEREST , schiaccia QUI. Il mio profilo è @storiedicucina.

 

 

 

 

1.Per prima cosa metti il lievito insieme all’acqua tiepida in una ciotola, mescola per bene per farlo sciogliere poi aggiungi 2 cucchiai di farina e mescola per bene. Lascia riposare all’incirca 15 minuti.

2.Nel frattempo in un’altra ciotola unisci le uova e sbattile con una frusta a mano ( puoi anche procedere con la planetaria, io ho impastato a mano ). Una volta che le uova sono sbattute, aggiungi il sale e continua a mescolare con la frusta.

3.Aggiungi poi il miele e mescola nuovamente, infine l’olio e mescola ancora. Aggiungi poi il lievito sciolto con l’acqua e mescola per bene. Una volta che tutti gli ingredienti liquidi sono ben mescolati, poco per volta aggiungi la farina e mescola aiutandoti con un cucchiaio fin quando sarà possibile poi impasta con le mani.

4.Trasferisci il composto sulla spianatoia e impasta almeno per 10 minuti, se necessita aggiungi qualche cucchiaio di farina, non deve comunque superare il totale di 480/490 gr.

5.Trasferisci il composto in una ciotola oleata, ricopri con la pellicola e lascia lievitare nel forno spento con la luce accesa per almeno due ore fini al raddoppio.

6.Una volta trascorso il tempo di lievitazione pesa il composto e dividilo in due parti. Una delle due metà poi la dovrai dividere nuovamente fino ad ottenere 4 parti uguali; mentre l’altra metà la dovrai dividere fino ad ottenere 6 parti uguali. Forma delle palline e coprile con la pellicola, lasciale riposare per circa 15 minuti.

7.Ora dovrai passare alla preparazione delle trecce, parti da quella con 4 palline; prendi ogni pallina e aiutandoti con il mattarello stendila per bene poi arrotola formando un cordone e assottiglialo per bene, procedi così con gli altri 3 . Unisci la parte iniziale dei 4 cordoncini e poi procedi ad intrecciare. Una volta formata la treccia mettila momentaneamente da parte. Procedi nello stesso modo anche con la seconda treccia formata da 6 cordoncini. ( Purtroppo mi sono completamente dimenticata di far vedere come intrecciare però nessun problema, su YouTube o google trovi sia immagini che video dove viene mostrato il procedimento, non è per nulla difficile. Il procedimento consiste nel partire dai cordoncini esterni e intrecciarli con quelli all’interno ).

8.Spennella le due trecce con l’uovo sbattuto mischiato ad un cucchiaio di latte o acqua. Ad una delle due trecce aggiungi anche i semi di sesamo. Lasciale lievitare nuovamente per circa 2 ore.

9.Infornatele poi nel forno già caldo a 180° per circa 35 minuti .

Correlati

Cheesecake light senza base, hai mai provato a realizzarla? La Cheesecake senza base, come dice il termine stesso, si tratta semplicemente della...

Hai mai provato a fare la pasta di mandorle? La pasta di mandorle fatta in casa è davvero semplice e golosa da realizzare. Tempo fa evitavo di...

Prepariamo gli gnudi light alla zucca. Conosci gli Gnudi? Li hai mai provati? Gli gnudi son un piatto di rgine toscana. Si tratta nello specifico di...