CHIACCHIERE DI CARNEVALE ( CON LE BOLLE ) LA RICETTA PERFETTA

Continuando il discorso dell’altra volta su i mille gusti e mille ricette per le chiacchiere, sono sicura che questa è la ricetta che piace a tutti, al di là di ogni gusto.

Sono le chiacchiere fritte, la ricetta classica,quella originale sottile e piene piene di bolle le stesse che si vedono nei banchi di pasticcerie ( accompagnate da prezzi esorbitanti ) . Ecco queste sono proprio certa che vi piacciono.

Ci sono vari trucchi però , che è bene seguire per la giusta riuscita e che sono davvero fondamentali .

LINEE GUIDA :

– Per creare le bolle l’impasto deve essere sottilissimo, quindi bisogna utilizzare la macchina per la pasta per riuscire a tirarle correttamente.

-L’alcool non è un elemento facoltativo, va utilizzato per forza. Anche se tra le varie regioni c’è una differenza nell’ultilizzo ( chi usa il vino bianco, chi la grappa chi il rum ecc… ) ; è un elemento che deve esserci perché oltre a dare l’aroma alle chiacchiere, funge quasi da lievito e inoltre favorisce la doratura nella frittura.

-Le farine che si prediligono per questa ricetta sono farine forti ( tipo la Manitoba ) che sono perfette per preparazioni complesse e non assorbono il l’olio.

-Il lievito non è richiesto, le bolle si formano da sole senza lievito, anche se in alcune ricette invece si utilizza un pizzico di bicarbonato per evitare che la Pasta si secchi ( io non lo uso ) .

-Importante è non far seccare l’impasto quindi le chiacchiere vanno fritte quasi subito altrimenti le bolle non si formano.

– Di solito non sono richiesti liquidi aggiuntivi tipo latte, ma può capitare che se la farina assorbe di più i liquidi vi servirà qualche cucchiaio di latte; non preoccupatevi non c’è nessun problema.

-Un’altro elemento fondamentale è la frittura e la scelta dell’olio. Scegliete una padella larga e non troppo alta. La giusta quantità di olio è circa la metà dell’altezza delle vostre chiacchiere. Scegliete un olio adatto, con un punto di fumo più alto perché la temperatura giusta per friggerle si aggira intorno ai 160°/170° quindi usate un olio di semi di arachidi. Se non avete un termometro, per capire la giusta temperatura, prendete un pezzettino di pane e immergetelo nell’olio, se diventa dorato in 30 secondi la temperatura è perfetta, se ci impiega meno allora è troppo alta. Per friggere correttamente le chiacchiere vi basterà tuffarle nell’olio, quando vedrete che si formeranno le bolle e quindi sono cotte, giratele e fatele cuocere dall’altro lato ( ci vorrà meno tempo ). Cosa molto importante quando le fate sgocciolare, non sovrapponetele e con copritele con altra carta.

Quindi tenendo conto di queste regole guida, passiamo alla ricetta .


INGREDIENTI :

  • 250 gr di farina forte ( 00 oppure Manitoba) ( + qualche cucchiaio per la spianatoia )
  • 40 gr di burro fuso
  • 2 uova
  • Scorza di un arancia o di un limone grattugiata
  • 1 cucchiaio e mezzo di liquore ( grappa, rum oppure vino o Marsala o anche limoncello )
  • 1 pizzico di sale
  • 50 gr di zucchero
  • Latte se necessita
  • Zucchero a velo per spolverizzare
  • Olio per friggere

PROCEDIMENTO :

  1. In una ciotola o su di una spianatoia setacciate la farina , aggiungete un pizzico di sale e lo zucchero e mischiate.
  2. Fate la classica Fontana al centro e inserite le uova, il burro fuso, il liquore e la scorza di arancia .
  3. Con l’aiuto della forchetta iniziate a sbattere partendo dal centro dove c’è l’uovo e incorporando man mano la farina.
  4. Se vi accorgete che la farina ha assorbito troppo i liquidi, poco alla volta aggiungete un po’ di latte.
  5. Ora trasferite il composto su di un piano di lavoro infarinato, e impastate brevemente, poi avvolgere il composto nella pellicola e lasciatelo riposare in frigor per 40 minuti.
  6. Riprendete l’impasto e dividetelo in pezzi che poi passerete nella macchina per tirare la pasta rendendoli sottili ( io arrivo di solito fino al penultimo buco e poi tiro un po’ con il mattarello ) . Infarinateli per bene e passateli più o meno due o tre volte prima di ottenere la sfoglia perfetta perché potrebbe risultare morbida.
  7. Aiutandovi con il coltello o con il rullo per tagliare la pasta create le vostre chiacchiere dando la forma che più preferite, io di solito faccio un rettangolo con un taglio al centro.
  8. Scaldate l’olio e poi friggete le chiacchiere seguendo le linee guida che ho scritto sopra.

QUI altre ricette di Carnevale.

SE STAI CERCANDO QUALCHE RICETTA IN PARTICOLARE O UN INGREDIENTE SPECIFICO, IN BASSO NELLA SEZIONE ” CERCA ” , PUOI SCRIVERE QUELLO CHE STAI CERCANDO E VERRAI INDIRIZZATO DIRETTAMENTE ALLA RICETTA.
SE PROVI LE MIE RICETTE, INVIAMI LE TUE FOTO SUINSTAGRAM,@RAMONA_STORIEDICUCINATAGGAMI E USA L’HASHTAG#RAMONASTORIEDICUCINA, IO SARÒ FELICE DI PUBBLICARLE NELLE STORIES.
SCHIACCIA QUI PER VEDERE LE RICETTE RIFATTE DA VOI. LE TROVI NELLE STORIE IN EVIDENZA SU INSTAGRAM NELLA SEZIONE – RIFATTE DA VOI –

Correlati

Insalata russa classica. Segui passo passo tutti i miei consigli per un risultato perfetto. Sono certa non la comprerai più. Insalata russa classica...

Frittelle ai broccoli o zeppole senza lievitazione, tu come le chiami? Hai mai provato le zeppole o le frittelle salate? Oggi ho deciso di preparle...

La crema di castagne e cioccolato pià golosa, una crema con castagne e cioccolato che ti sorprenderà. La mia nota passione per le castagne, non mi...