Crostata con pesche sciroppate e marmellata

Difficoltà:

Tempo: 65 Minuti

Ingredienti

Crostata con pesche sciroppate all’interno, ed è subito bontà infinita.
Povere pesche sciroppate, sono un po’ bistrattate, quasi tutti le comprano ogni tanto, ma poi finiscono magari nella macedonia perché in realtà le dimentichiamo in dispensa e dobbiamo consumarle prima della scadenza.
Per rendere giustizia a queste povere pesche che non hanno mai fatto male a nessuno ( ahaha ), ho deciso di farle diventare protagoniste indiscusse di una crostata. Sono loro le protagoniste, le trovi subito appena tagli la crostata, sono loro che risaltano!
Io ho aggiunto anche la Marmellata di albicocche, ma ci starà bene qualsiasi altra marmellata che si preferisce.
La base è la mia solita frolla morbida , che trovate QUI , l’unica cosa da tenere presente è che bisogna raddoppiare le dosi ( come c’è scritto nella lista ingredienti ) , perché la crostata ha bisogno di avere uno spessore leggermente più alto del solito ( tieni conto che essendo una frolla morbida risulterà buonissima, non dura e non stucchevole ).
Trovi comunque il video con tutti i passaggi su Instagram nelle Stories ( per 24 ore ), poi le troverai sempre nelle Stories nella sezione “ Video ricette “.

QUI trovi il mio profilo Instagram.

 

QUI trovi altre ricette di  Pasta Frolla.

QUI trovi altre ricette di Crostate.

QUI trovi altre ricette con la Marmellata.

QUI trovi altre ricette con le Pesche.

QUI trovi altre ricette di Biscotti per poter utilizzare la frolla che ti avanza.

 

SE PROVI LE MIE RICETTE, INVIAMI LE TUE FOTO SU INSTAGRAM, @RAMONA_STORIEDICUCINA,TAGGAMI E USA L’HASHTAG #RAMONASTORIEDICUCINA, IO SARÒ FELICE DI PUBBLICARLE NELLE STORIES.

SCHIACCIA QUI PER VEDERE LE RICETTE RIFATTE DA VOI. LE TROVI NELLESTORIE IN EVIDENZA SU INSTAGRAMNELLA SEZIONE– RIFATTE DA VOI

PUOI TROVARE TUTTI I LINK DIRETTI ALLE MIE RICETTE ANCHE SU PINTEREST , schiaccia QUI. Il mio profilo è @storiedicucina.

MI TROVI ANCHE SU TIK TOK @ramona_storiedicucina

1.Segui il procedimento che trovi nel link della descrizione ( quindi prepara la frolla e falla riposare in frigor). Io ho raddoppiato le dosi, e un po’ di impasto è avanzato ( potrai fare dei biscottini golosissimi ), questo perché richiedeva uno strato in più per essere sicuri che la crostata fosse ben chiusa.

2.A questo punto quando la frolla è ben fredda, dividila in 3 parti e stendi ogni parte tra due fogli di carta forno. Munisciti di una tortiera con fondo removibile per aiutarti ad estrarla una volta cotta ( se non ce l’hai va bene anche una classica ma presta attenzione ad estrarla e imburra e infarina per bene lo stampo ) .

3.Adagia il primo strato sul fondo e ricopri per bene anche i bordi, bucherella con la forchetta per non farla gonfiare.

4.Farcisci con la Marmellata , le pesche intere ben sgocciolate e asciugate . Poi stendi un’altro strato e ricopri tutta la superficie facendo aderire bene i bordi . Io per una sicurezza maggiore ho fatto dei fiori ( usando un taglia biscotti ) e li ho disposti su tutta la superficie in modo tale da non far fuoriuscire il ripieno se si fosse crepata in superficie ( ti consiglio di fare questo passaggio ) .

5.Inforna nel forno già caldo a 180° per circa 40 minuti ( controlla sempre lo stato di cottura perché dipende dalla teglia e dal forno e non sarà sempre preciso al minuto ma varia ).

6.Prima di estrarla dallo stampo falla raffreddare completamente perché potrebbe rompersi se è ancora calda o anche solo tiepida.

7.Un’altro trucco che alcuni utilizzano per cuocere questo genere di crostate un po’ ‘ ricche’ tra frolla e ripieno è quello di infornarla a step. Quindi fai il primo strato di frolla sulla base ( seguendo le indicazioni di prima, quindi ricopri la superficie e i bordi, bucherella anche la superficie ); inforna per 10/15 minuti. Estrai la crostata dal forno prestando attenzione a non bruciarti e farcisci con la Marmellata e le pesche e inforna ancora per 10 minuti. Estraila nuovamente, sempre prestando attenzione a non scottarti, fai lo strato di copertura facendo aderire i bordi, e metti sopra anche i fiori o altre forme che preferisci ( sempre come da spiegazione precedente ) e inforna fino a fine cottura. Questo metodo ti può aiutare se sei alle prime armi e vuoi essere sicuro che la cottura sia omogenea ( soprattutto se magari il forno ti da problemi con la cottura oppure è nuovo e non lo consoci ancora bene ); o magari se non disponi di una teglia forata adatta per le crostate che permette al fondo della crostata di cuocere in modo omogeneo .

Correlati

Frittelle ai broccoli o zeppole senza lievitazione, tu come le chiami? Hai mai provato le zeppole o le frittelle salate? Oggi ho deciso di preparle...

La crema di castagne e cioccolato pià golosa, una crema con castagne e cioccolato che ti sorprenderà. La mia nota passione per le castagne, non mi...

Spaghetti alla puttanesca- la storia e la ricetta degli spaghetti alla...