PASTIERA NAPOLETANA- RICETTA ORIGINALE

on

 

 

 

Questo è un dolce che io amo davvero infinitamente!

L’ho provata per la prima volta a Napoli, e ha Napoli l’ho replicata per la prima volta!

Un pò come per le polpette, anche per la Pastiera, ognuno ha la sua ricetta di famiglia che si tramanda da generazione in generazione.

Allora troverete la Pastiera con il grano frullato, quella con il grano intero, quella con i canditi e quella senza, quella con anche all’interno la crema pasticcera… insomma davvero mille versioni comunque tradizionali…  e io sinceramente nel corso degli anni ho replicato tutte le varie versioni..anche se poi il sapore bene o male è quello… inconfondibile!

Io vi lascio la ricetta classica ( potete omettere i canditi , non a tutti piacciono ).

Vedrete che bontà, la amerete tanto quanto me e non la abbandonerete più.

 

I piatti che ho utilizzato li trovate da Easy Life .

 

 

 

INGREDIENTI PER LA FROLLA :

  • 250 gr di farina
  • 125 gr di burro
  • 100 gr di zucchero
  • 1 uovo intero
  • 1 tuorlo
  • 1 bustina di vanillina

 

INGREDIENTI PER IL RIPIENO :

  • 250 gr di grano cotto
  • 350 gr di ricotta ( misto pecora e vaccina )
  • 300 gr di zucchero
  • 2 uova intere
  • 2 tuorli
  • 1 bustina di vanillina
  • 50 gr di cedro candito ( io non lo uso )
  • 1 cucchiaio di cannella
  • scorza di 1 limone grattugiato
  • 30 gr di burro
  • acqua di fiori d’arancio
  • 50 gr di arance candite ( io non le uso )
  • 200 gr di latte.

 

PROCEDIMENTO FROLLA:

  1. Sulla spianatoia disponete la farina e impastate con il burro freddo fino ad ottenere un composto sabbioso.
  2. Aggiungete lo zucchero e la vanillina e impastate nuovamente, fate successivamente una classica fontana con il buco al centro e inserite l’uovo e il tuorlo e impastate.
  3. Compattate l’impasto, formate una palla, avvolgetela nella pellicola e fatela riposare in frigor per 30 minuti.

PROCEDIMENTO FARCITURA:

  1. Nel frattempo che la frolla riposa in frigor, preparate il ripieno, ponendo in una casseruola il grano con il latte, il burro e la buccia del limone, portate ad ebollizione a fuoco dolce mescolando fino a quando non avrete ottenuto una crema densa.
  2. Versate il composto in una ciotola e lasciate raffreddare.
  3. In un’altra ciotola con le fruste elettriche, frullate le uova insieme allo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso. Aggiungete anche la ricotta , l’acqua di fiori di arancio, la vanillina, la cannella, mescolate fino ad ottenere una crema fluida e senza grumi .
  4. Riprendete la frolla e stendetela con il mattarello, tenete da parte una piccola quantità che servirà per le strisce di decorazione.
  5. Foderate con la frolla lo stampo precedentemente imburrato e infarinato.
  6. Quando il composto di grano si sarà raffreddato, unitela al composto di uova, aggiungete il cedro candito e le scorze di arancia candite e amalgamate.
  7. Versate il ripieno nella frolla, formate le striscioline e adagiatele sulla superficie.
  8. Spennellate le strisce con l’uovo sbattuto e infornate nel forno già caldo a 200°C per circa 1 ora.

 

CONSIGLIO: Se volete, spolverizzate con lo zucchero a velo. Io consiglio di consumarla assolutamente fredda o tiepida.  Potete conservarla svariati giorni coperta con la carta stagnola e riponendola in frigor.  Potete utilizzare come stampo le teglie in alluminio usa e getta.

 

 

 

Leggi anche come fare la Pastiera al cacao simile alla Fiesta .

Ti potrebbe anche interessare come fare la Colomba salata senza lievitazione .

QUI trovi tutte le ricette di Pasqua .

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *