RAVIOLI ALLA BARBABIETOLA E CRESCENZA

Ultimamente mi sto rendendo conto che riesco a pubblicare qualche ricetta di pasta in più.

Però spesso faccio i ripieni classici, primo perché in generale sono i più semplici da preparare, secondo perché voglio lasciare una ricetta abbastanza “neutra” in modo tale che ognuno se vuole può modificarla in base ai propri gusti.

Anche il condimento ( a meno che non è un sugo integrante della ricetta ) è un semplice burro e salvia. Ma anche qui lo faccio in primis perché è tra quelli che preferisco per far risaltare maggiormente i sapori; secondo perché ovviamente come per il ripieno, potete vedere come sono i ravioli e modificarne al il sughetto.

Quindi alla fine lo faccio un po’ perché piace a me, un po’ perché è anche più veloce ( e mi piacciono le ricette veloci ) , un po’ per dare l’idea del risultato finale base che può essere sempre modificato.

Quindi anche questa ricetta ha dei ravioli rosa fatti con la barbabietola, un ripieno di crescenza ( per una questione cromatica, non volevo fare un ripieno di un’altro colore è nemmeno farlo ancora rosa , quindi con la ricotta li faccio già spesso, avevo in frigor la crescenza ed ho utilizzato quella) .

Vi dico che davvero non l’avevo mai utilizzata per il ripieno e sono rimasta davvero sorpresa , devo dire che è anche più buono del classico ripieno con la ricotta .

Ora vi dico tre differenti modi per fare questi ravioli:

  1. Il primo appunto è sostituire un uovo con 100 gr di barbabietola già cotta e frullata e procedere ad amalgamare gli ingredienti come al solito.
  2. Il secondo molto più semplice che faccio io , soprattutto anche per un colore più tenue è utilizzare solo un po’ di liquido della barbabietola, così da non dover sostituire o modificare la ricetta ed ottenere un colore più veritiero possibile.
  3. Il terzo è quello di usare solo farina e barbabietola ( es : 200 gr di farina e 100 gr di barbabietola precotta ) .


INGREDINETI :

  • 300 gr di farina
  • 3 uova
  • Qualche cucchiaio di liquido della barbabietola
  • Sale ( facoltativo )
  • Circa 70 gr di crescenza per il ripieno

PROCEDIMENTO :

  1. Mettete la farina sulla spianatoia o in una ciotola, fate la classica Fontana al centro e inserite le uova, e il succo della barbabietola.
  2. Con la forchetta iniziate a sbattere le uova incorporando man mano la farina.
  3. Iniziate poi ad impastare con le mani Gino ad ottenere un composto omogeneo.
  4. Ricopritelo con la pellicola e mettetelo in forno a riposare per 30 minuti.
  5. Riprendete il composto e stendetelo con il mattarello poi passatelo nella macchina per stendere la pasta per un risultato più omogeneo.
  6. Ricavatene con un coppapasta delle formine a cuore.
  7. Mettete al centro di un cuore la crescenza, bagnate leggermente i bordi con l’acqua e ricoprite con un’altro cuore , schiacciate i bordi per farli aderire.
  8. Cuocere in acqua bollente e poi condite a piacimento .

QUI trovi altre ricette di Ravioli.

QUI trovi altre ricette con la pasta .

QUI altre ricette con la pasta.

SE STAI CERCANDO QUALCHE RICETTA IN PARTICOLARE O UN INGREDIENTE SPECIFICO, IN BASSO NELLA SEZIONE ” CERCA ” , PUOI SCRIVERE QUELLO CHE STAI CERCANDO E VERRAI INDIRIZZATO DIRETTAMENTE ALLA RICETTA.
SE PROVI LE MIE RICETTE, INVIAMI LE TUE FOTO SUINSTAGRAM,@RAMONA_STORIEDICUCINATAGGAMI E USA L’HASHTAG#RAMONASTORIEDICUCINA, IO SARÒ FELICE DI PUBBLICARLE NELLE STORIES.
SCHIACCIA QUI PER VEDERE LE RICETTE RIFATTE DA VOI. LE TROVI NELLE STORIE IN EVIDENZA SU INSTAGRAM NELLA SEZIONE – RIFATTE DA VOI –

Correlati

Cheesecake light senza base, hai mai provato a realizzarla? La Cheesecake senza base, come dice il termine stesso, si tratta semplicemente della...

Hai mai provato a fare la pasta di mandorle? La pasta di mandorle fatta in casa è davvero semplice e golosa da realizzare. Tempo fa evitavo di...

Prepariamo gli gnudi light alla zucca. Conosci gli Gnudi? Li hai mai provati? Gli gnudi son un piatto di rgine toscana. Si tratta nello specifico di...