Torta Medovik – ricetta del dolce russo al miele

Lo dico spesso, quasi sempre, ma chissà magari oggi capito per la prima volta sul mio sito e quindi mi piace cercare di far capire il più possibile cos’è su di me.
E dato che lo dico spesso, lo ridico ancora, la cucina mi piace sempre e mi piace tutto. Amo la nostra è assolutamente nel mio cuore e così sarà sempre; però amo altrettanto quasi con la stessa veracità la cucina straniera.
Quella di tutto il mondo senza limitazione alcuna. Provo davvero di tutto senza darmi mai un limite e grazie a questa mia passione ho provato tantissime cose, ho anche introdotto nel mio quotidiano metodo di cucina, di cottura, utilizzo di ingredienti o tradizioni che non sono italiane ma che ho amato sin da subito.

Ogni tanto però penso che gli unici al mondo che forse criticano gli stranieri siamo proprio noi italiani. Dai su ci indigniamo proprio alla vista di una carbonara fatta male quando al posto di commentare negativamente e sprecare tempo a provare rabbia, forse non capiamo quello che c’è dietro ad una pancetta messa magari da un americano o un cinese nella carbonara, o ad una panna messa dai tedeschi.... però quando noi facciamo il sushi fatto in casa con il tonno in scatola, li va bene e nessun giapponese ci commenta con odio.
Dico questo perché, pur quanto amo la tradizione ( amo altrettanto l’innovazione ), però capisco bene che fare una ricetta straniera comporta sempre delle problematiche, la prima è di sicuro più banale e riguarda la reperibilità degli ingredienti, non sempre si trovano si sa.
Il secondo a mio parere è sicuramente la lingua, certo perché soprattutto quando tramandi a voce una ricetta in un’altra lingua e la traduci, qualcosa di perde.
Poi ci sono tantissimi altri fattori, chi ti da la ricetta la fa nel modo tradizionale? Boooh
E via dicendo. Per quello non giudico mai uno straniero che fa una ricetta di un’altro paese perché le motivazioni per farla diversa ci sono e sono tante.
Poi c’è anche il gusto, da non sottovalutare; conosco italiani che fanno la carbonara con il grana perché il pecorino proprio non gli va giù; chi la fa con l’uovo cotto perché magari ha bambini piccoli e non ha il contadino con gli ovetti freschi da poter prendere... e via dicendo.

Oggi io mi sono spinta in Russia, per fare un dolce davvero goloso.
Si chiama Medovik ed è una deliziosa torta al miele.
Nulla di difficile ma ovviamente non banale anzi.
Si dice che risale al 1800 circa. La storia è anche simpatica e mi ci ritrovo molto.
Il pasticcere di corte, non sapendo che la moglie dell’imperatore odiasse il miele, quel giorno ha sfornato una golosa torta fatta da un biscotto al miele e farcita con panna acida.
L’imperatrice ignara della presenza del miele, la assaggiò e se ne innamorò.
Ecco un po’ come faccio io con le cose che non amo particolarmente, le metto nei dolci o in altre preparazioni che mi piacciono così riesco ad apprezzarle.

 

 

Com’è fatta la torta Medovik?


È formata da strati di biscotti alternati da panna acida e panna montata. Bisogna lasciarla riposare almeno una notte in frigo per far sì che gli strati di biscotto si ammorbidiscano.

 


Come preparare la torta Medovik ?


Se hai una tua ricetta per la frolla già collaudata con il quale ti trovi particolarmente bene ( che sia però morbida ), puoi usare quella, ovviamente aggiungendo miele all’interno del l’impasto.
Altrimenti segui poi la ricetta che è davvero semplice.

 

 

Non hai la panna acida?


Nessun problema, anche se in commercio da un po’ si trova facilmente, puoi farla tu oppure se non hai tempo e voglia, puoi sostituirla con yogurt greco, oppure uno yogurt classico ( magari alla vaniglia ) e panna montata, oppure mascarpone.
La consistenza sarà pressoché uguale.

Ti consiglio di iniziare la preparazione di pomeriggio, così verso sera sarà pronta da mettere in frigo e il giorno dopo perfetta per essere consumata.

 

 

AuthorRamonaCategory, DifficultyIntermediate

torta russa a strati con miele

Yields1 Serving
Prep Time50 minsCook Time15 minsTotal Time1 hr 5 mins
Ingredienti :
Per la frolla al miele :
 3 uova grandi
 100 g di miele
 100 g di zucchero
 130 g di burro
 1 bustina di lievito in polvere per dolci
 550 g di farina
 1 cucchiaio di vaniglia
Per la farcitura :
 200 g di panna da montare
 20 g di miele
 300 g di panna acida ( sostituibile con 250 gr di yogurt intero o greco + 50 gr di panna montata; oppure con mascarpone )
 50 g di zucchero a velo
Procedimento :
1

Parti preparando la base. Dovrai ottenere 10 dischi di biscotto.
Quindi procedi così , metti sul fuoco un pentolino con l’acqua , all’interno adagia una ciotola con burro, miele e zucchero e fai sciogliere a bagnomaria.

2

A parte sbatti leggermente con una forchetta le uova insieme alla vaniglia. Quando il composto sul fuoco è completamente sciolto, togli da fuoco e lascia intiepidire leggermente, poi aggiungi le uova poco per volta mescolando con una frusta a mano.
Procedi così fino ad incorporare tutte le uova.

3

Setaccia insieme la farina e il lievito e poi aggiungile poco per volta sempre mescolando con una frusta a mano.
Quando ti risulterà difficile impastare con la frusta, finisci di impastare a mano.
Quando la farina sarà tutta incorporata, avvolgi il composto nella pellicola e riponi in frigo a rassodare per 30 minuti circa.

4

Riprendi il composto, inizia ad accendere il forno per riscaldarlo. Prepara delle teglie rivestendole con la carta forno.
Munisciti anche di un anello o una tortiera dal diametro di circa 20/22 cm .
Dividi l’impasto in 10 pezzi uguali.
Ora aiutandoti con il mattarello stendi i pezzi di biscotto, poi ritaglia il biscotto con l’anello da 20/22 ( dopo cotto dovrai restringerlo ancora quindi non farli troppo piccolo ).
Cerca anche di non farli troppo spessi.
Bucherella là superficie di ogni cerchio e inforna nel forno già caldo a 180° per circa 10/15 minuti fin quando il biscotto non si sara leggermente scurito.
Procedi così con tutti i cerchi ( quando li cuoci non toglierli subito dalla teglia perché sono ancora caldi e possono rompersi , prima di spostarli devi farli raffreddare completamente).

5

Ora quando tutti i dischi sono pronti, prendi qualcosa per ritagliarli nuovamente che siano leggermente più piccoli di diametro rispetto a quello precedente ( anche di poco va bene lo stesso ).
Ritaglia ogni disco ma l’eccesso non buttarlo, frullalo in un mixer e tienilo da parte.

6

Ora lascia da parte questi boschi e prepara la farcitura.
In una ciotola unisci la panna acida, il miele e lo zucchero a velo ( nel caso in cui non userai la panna acida aggiungi solo lo yogurt o il mascarpone), mescola tutto con una frusta a mano fino a rendere ben liscio il composto.
Monta poi la panna ( circa all’80% ) e poi aggiungila al composto e mescola per bene.

7

Ora passa ad assemblare la torta, alterna uno strato di biscotto con uno strato di crema. Continua così fino al penultimo strato ( l’ultimo aspetta a metterlo ).
Ricopri tutti i bordi della torta con la crema e livella per bene.
Metti in frigo a riposare per circa un’oretta, la torta così si assesterà per bene.

8

Riprendila dal frigo e cospargi i bordi con il composto frullati di pasta biscotto che avevi tenuto da parte e aggiungi anche l’ultimo strato così sarà più pulito e non si sporcherà.

9

Riponi in frigo per tutta la notte.
Se proprio non hai tempo tutta la notte, ti consiglio almeno 5 ore.

 

 

QUI trovi altre ricette con il Miele.

QUI trovi altre ricette di Torte a strati.

QUI trovi altre ricette con la Panna.

QUI trovi altre ricette con la Pasta Frolla.

 

 

SE PROVI LE MIE RICETTE, INVIAMI LE TUE FOTO SU INSTAGRAM, @RAMONA_STORIEDICUCINA,TAGGAMI E USA L’HASHTAG #RAMONASTORIEDICUCINA, IO SARÒ FELICE DI PUBBLICARLE NELLE STORIES, MI FA SEMPRE MOLTO PIACERE VEDERE VEDERE LE VOSTRE CREAZIONI.

TUTTE LE FOTO CHE MIA VETE INVIATO LE TROVI  QUI . LE TROVI INOLTRE NELLE STORIE IN EVIDENZA SU INSTAGRAM NELLA SEZIONE– RIFATTE DA VOI

PUOI TROVARE TUTTI I LINK DIRETTI ALLE MIE RICETTE ANCHE SU PINTEREST , schiaccia QUI. Il mio profilo è @storiedicucina.

Ingredients

Ingredienti :
Per la frolla al miele :
 3 uova grandi
 100 g di miele
 100 g di zucchero
 130 g di burro
 1 bustina di lievito in polvere per dolci
 550 g di farina
 1 cucchiaio di vaniglia
Per la farcitura :
 200 g di panna da montare
 20 g di miele
 300 g di panna acida ( sostituibile con 250 gr di yogurt intero o greco + 50 gr di panna montata; oppure con mascarpone )
 50 g di zucchero a velo

Directions

Procedimento :
1

Parti preparando la base. Dovrai ottenere 10 dischi di biscotto.
Quindi procedi così , metti sul fuoco un pentolino con l’acqua , all’interno adagia una ciotola con burro, miele e zucchero e fai sciogliere a bagnomaria.

2

A parte sbatti leggermente con una forchetta le uova insieme alla vaniglia. Quando il composto sul fuoco è completamente sciolto, togli da fuoco e lascia intiepidire leggermente, poi aggiungi le uova poco per volta mescolando con una frusta a mano.
Procedi così fino ad incorporare tutte le uova.

3

Setaccia insieme la farina e il lievito e poi aggiungile poco per volta sempre mescolando con una frusta a mano.
Quando ti risulterà difficile impastare con la frusta, finisci di impastare a mano.
Quando la farina sarà tutta incorporata, avvolgi il composto nella pellicola e riponi in frigo a rassodare per 30 minuti circa.

4

Riprendi il composto, inizia ad accendere il forno per riscaldarlo. Prepara delle teglie rivestendole con la carta forno.
Munisciti anche di un anello o una tortiera dal diametro di circa 20/22 cm .
Dividi l’impasto in 10 pezzi uguali.
Ora aiutandoti con il mattarello stendi i pezzi di biscotto, poi ritaglia il biscotto con l’anello da 20/22 ( dopo cotto dovrai restringerlo ancora quindi non farli troppo piccolo ).
Cerca anche di non farli troppo spessi.
Bucherella là superficie di ogni cerchio e inforna nel forno già caldo a 180° per circa 10/15 minuti fin quando il biscotto non si sara leggermente scurito.
Procedi così con tutti i cerchi ( quando li cuoci non toglierli subito dalla teglia perché sono ancora caldi e possono rompersi , prima di spostarli devi farli raffreddare completamente).

5

Ora quando tutti i dischi sono pronti, prendi qualcosa per ritagliarli nuovamente che siano leggermente più piccoli di diametro rispetto a quello precedente ( anche di poco va bene lo stesso ).
Ritaglia ogni disco ma l’eccesso non buttarlo, frullalo in un mixer e tienilo da parte.

6

Ora lascia da parte questi boschi e prepara la farcitura.
In una ciotola unisci la panna acida, il miele e lo zucchero a velo ( nel caso in cui non userai la panna acida aggiungi solo lo yogurt o il mascarpone), mescola tutto con una frusta a mano fino a rendere ben liscio il composto.
Monta poi la panna ( circa all’80% ) e poi aggiungila al composto e mescola per bene.

7

Ora passa ad assemblare la torta, alterna uno strato di biscotto con uno strato di crema. Continua così fino al penultimo strato ( l’ultimo aspetta a metterlo ).
Ricopri tutti i bordi della torta con la crema e livella per bene.
Metti in frigo a riposare per circa un’oretta, la torta così si assesterà per bene.

8

Riprendila dal frigo e cospargi i bordi con il composto frullati di pasta biscotto che avevi tenuto da parte e aggiungi anche l’ultimo strato così sarà più pulito e non si sporcherà.

9

Riponi in frigo per tutta la notte.
Se proprio non hai tempo tutta la notte, ti consiglio almeno 5 ore.

Torta Medovik – ricetta del dolce russo al miele

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *