RISO AL SALTO

on

Il riso al salto è un’ottima idea per riciclare il risotto avanzato. E’ tipico della cucina lombarda e prevalentemente si fa con il risotto alla milanese.  Nel tempo questo piatto si è nobilitato ed è diventato un piatto presente in molti ristoranti.

Come al solito si può personalizzare e non bisogna farlo per forza con il risotto giallo, andrà benissimo qualsiasi tipo di riso che avrete avanzato la sera prima.

Io solitamente quando faccio il risotto giallo ne preparo sempre un pò di più così da poter preparare un ottimo riso al salto per il giorno dopo.

Il procedimento è abbastanza semplice, dovrete preparare il risotto giallo come fate di solito, se volete sapere come si fa potete guardare la preparazione del Risotto alla parmigiana ovviamente utilizzando lo zafferano .

 

INGREDIENTI:

  • 1 scalogno
  • 1 noce di burro
  • 100 gr di riso
  • 1 bustina di zafferano
  • vino bianco per sfumare
  • brodo vegetale q.b
  • sale
  • 50 gr di parmigiano

PROCEDIMENTO:

  1. Tritate finemente lo scalogno e lasciatelo appassire in una casseruola con un filo d’olio, a fuoco basso per qualche minuto.
  2. A questo punto unite il riso e fatelo tostare per qualche minuto, poi sfumate con il vino.
  3. Aggiungete un mestolo di brodo bollente e mescolate. Poi sciogliete all’interno lo zafferano. Procedete con il brodo sempre un mestolo alla volta fin quando il riso non sarà cotto.
  4. Quando il riso sarà quasi cotto spegnete il fuoco e mantecate con il parmigiano e con il burro.
  5. Lasciate raffreddare il riso.
  6. Una volta freddo prendete un coppapasta, mettetelo su un piatto e adagiatevi il riso all’interno e compattate bene. fate cosi fino ad esaurimento del riso in tutti  i coppapasta .
  7. Mettete in frigor e fate rassodare per circa 1 ora.
  8. Una volta freddo, in una padella fate sciogliere una noce di burro e fate cuocere i dischi fin quando non saranno ben dorati. Non girateli troppo.

Un’altra alternativa è quella di stendere il riso su una teglia da forno imburrata o ricoperta da carta forno, e livellarlo bene con una spatola. Metterlo in frigor a rassodare e poi ricavarne dei dischi con il coppapasta. Poi farli cuocere.

 

Leggi anche come fare il Risotto con crema di cavolfiore e pancetta croccante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *