TIMBALLO DI RISO CON ASPARAGI AL FORNO

Mi ricordo quando abitavo in Basilicata, la Pasquetta era un gran divertimento misto al caos puro. Ero piccola ma ho i ricordi ben chiari di quei momenti. Festeggiavamo sempre in montagna, una bella comitiva ( direi più carovana ) formata da circa 6/7 famiglie; i genitori si organizzavano settimane e settimane prima , si decideva il menù, si dividevano i compiti per cucinare e si sceglieva il povero malcapitato ( di solito erano 2 o più persone ) che si svegliava prestissimo per andare a prendere il posto . Per prendere il posto intendi che si accaparrava il tavolo con le panchine e il barbecue nei posti attrezzati in montagna. E per riuscire nell’intento doveva andare di notte circa dalle 3 o le 4 ( nulla in confronto a chi si accampava già la sera prima ).

Insomma scampagnate sobrie con cibo che bastava per sfamare tutta la montagna, chili e chili di carne, frutta nel fiumiciattolo, e primi e antipasto come se fosse l’ultima cena.

Però per noi bambini era davvero bello.

Quindi con questo ricordo nel cuore vi lascio la ricetta del timballo che spesso vedevo , un risotto con lo zafferano e gli asparagi con un cuore cremoso alla scamorza affumicata davvero semplice ma golosissimo.


INGREDIENTI :

  • 500 gr di riso
  • 500 gr di asparagi
  • Brodo q.b.
  • 2 scalogno
  • Olio evo
  • Sale e pepe
  • 2 bustine di zafferano
  • 200 gr di scamorza affumicata
  • 50 gr di pecorino o Parmigiano
  • Vino per sfumare

PROCEDIMENTO :

  1. Iniziate pulendo gli asparagi, eliminando la parte inferiore e sbollentandoli per pochi minuti in acqua bollente salata.
  2. Nel frattempo tritate lo Scalogno, mettetelo in una casseruola con l’olio e fatelo appassire.
  3. Aggiungete il riso e fatelo tostare per qualche minuto, poi sfumare con un po’ di vino e ricoprite con il brodo.
  4. Tagliate nel frattempo gli asparagi, tenetene alcuni per la decorazione se lo gradite e gli altri tagliateli a pezzi poi mettetelo nella casseruola con il riso.
  5. Aggiungete il brodo sempre poco per volta fin quando non sarà quasi cotto.
  6. Aggiungete poi lo zafferano.
  7. Mescolate per bene poi spegnete e mantecate con il pecorino.
  8. Tagliate a cubetti la scamorza e tenetela da parte.
  9. Imburrate una stampo a ciambella , ricoprite con il pangrattato poi mettete metà del riso, aggiungete la scamorza e ricoprite con il restante riso.
  10. Mettete in forno già caldo a 180° per circa 30 minuti.

QUI e QUI trovi altre ricette di Risotti.

QUI trovi altre ricette per Pasqua.

SE STAI CERCANDO QUALCHE RICETTA IN PARTICOLARE O UN INGREDIENTE SPECIFICO, IN BASSO NELLA SEZIONE ” CERCA ” , PUOI SCRIVERE QUELLO CHE STAI CERCANDO E VERRAI INDIRIZZATO DIRETTAMENTE ALLA RICETTA.
SE PROVI LE MIE RICETTE, INVIAMI LE TUE FOTO SUINSTAGRAM, @RAMONA_STORIEDICUCINATAGGAMI E USA L’HASHTAG #RAMONASTORIEDICUCINA, IO SARÒ FELICE DI PUBBLICARLE NELLE STORIES.
SCHIACCIA QUI PER VEDERE LE RICETTE RIFATTE DA VOI. LE TROVI NELLE STORIE IN EVIDENZA SU INSTAGRAM NELLA SEZIONE – RIFATTE DA VOI –

Correlati

Spaghetti alla puttanesca- la storia e la ricetta degli spaghetti alla...

Torta con farina di castagne, la ricetta semplice per fare la torta con farina di castagne sofficissima e golosa.  Ho una vera e propria passione...

Segreti per imparare a truccarsi, come imparare a truccarsi seguendo questi consigli e segreti. Una ragazza che adesso comincia ad affacciarsi al...