TORRONE DEI MORTI

In ricorrenza delle feste, saltano davvero all’occhio le tradizioni regionali che abbiamo… soprattutto legate alla cucina. E anche per il 2 Novembre, ci sono davvero tantissimi dolci legati a questa giornata. Dal nord al sud senza esclusione di colpi, ogni regione ha un suo dolce per i morti. L’anno scorso ho postato la ricetta del Pan dei Morti , un dolce tipico Lombardo , uno dei miei preferiti e che adoro infinitamente. Una sorta di biscotto al cacao con tantissimi ingredienti! Eccezionale !

Quest’anno voglio farvi conoscere il Tortone dei Morti, un dolce Campano. Non ha niente a che vedere con il classico torrone duro fatto di miele e mandorle che siamo abituati a mangiare nel periodo Natalizio! Questo è davvero spaziale! Un involucro di cioccolato fondente, con un interno morbido e super cioccolatoso.

Se andate in Campania in questo periodo, di sicuro nelle bancarelle o nelle pasticcerie, questi sono i dolci che più vi risalteranno all’occhio. In mille gusti e forme; a fine pranzo è impossibile non trovarlo in tavola.

Legato ad una vecchia leggenda, si dice che le anime dei morti facessero ritorno nelle loro case, per allietarli , le famiglie preparavano questo torrone. Fino a non molti anni fa era possibile, recandosi nei cimiteri, vedere sulle tombe vassoi con il cibo, proprio per omaggiare i defunti nel loro ritorno a casa. Si pensa che questa usanza ( ormai persa ) si sia tramutata nella festività anglosassone più conosciuta con il nome di Halloween.

Ma non è tutto, in alcuni paesi della Campania, questo dolce ha un’altra tradizione. Viene regalo dal fidanzato alla propria fidanzata con l’augurio di buona salute; e in questo caso il “Morticello” ( Torrone dei morti ) , viene personalizzato nelle più svariate forme e colori; inoltre il fidanzato fa incidere dal pasticcere una dedica alla sua amata.

Ora che abbiamo appreso le tradizioni, passiamo al Torrone, vi consiglio di provarlo perché è qualcosa di paradisiaco! Talmente semplice da preparare che non c’è bisogno di andare a comprarlo! Morbido, cremoso, un pezzo tira l’altro.

Per facilitare l’estrazione del Torrone dallo stampo, utilizzate uno stampo da plumcake usa e getta, quelli in alluminio. Sono leggermente più piccoli dello stampo classico ma faciliteranno l’operazione .


INGREDIENTI :

  • 200 gr di cioccolato fondente per la copertura
  • 250 gr di crema spalmabile alla nocciola
  • 200 gr di cioccolato al latte o cioccolato bianco
  • 150 gr di nocciole ( io ho fatto un mix di nocciole e mandorle )

PROCEDIMENTO :

  1. In un pentolino fate sciogliere il cioccolato fondente a bagnomaria. Quando il cioccolato sarà ben sciolto, togliete dal fuoco e mescolate per bene.
  2. Prendete ora lo stampo e formate il guscio esterno. Per facilitarvi spalmate uno strato sottile con il pennello, riponete in freezer per 10 minuti. Riprendete lo stampo e versate un po’ del cioccolato, muovete con le mani lo stampo in modo tale che si spalmi uniformemente su tutta la superficie e gli angoli. Riponetelo in freezer nuovamente per 10 minuti.
  3. Fate tostare leggermente le nocciole e le mandorle, se volete potete eliminare la pellicina ( io l’ho tenuta ) . Potete utilizzarle intere o tritate ( io le ho tritate leggermente in modo da poterle mischiare ed avere un sapore omogeneo ).
  4. Fate sciogliere il cioccolato al latte sempre a bagnomaria, una volta sciolto unite la crema spalmabile di nocciola , le nocciole e le mandorle.
  5. Fate leggermente raffreddare per qualche minuto.
  6. Questo sarà il ripieno del torrone; quindi riprendete il guscio dal freezer e riempitelo con il composto, livellate per bene la superficie e riponete nuovamente in freezer fin quando non sentirete che lo strato superiore si è rassodato.
  7. A quel punto fate l’ultimo strato di cioccolato fondente che sarà la base del dolce. Lasciate circa 30 minuti in freezer e poi trasferitelo in frigor fino al momento dell’utilizzo.
  8. Se avrete utilizzato lo stampo in alluminio potrete delicatamente tagliare lo stampo per estrarre il torrone.

Leggi anche come fare i Tartufini al cocco e cioccolato bianco .

Potrebbe anche interessarti come fare i Cioccolatini fatti in casa .

SE PROVI LE MIE RICETTE, INVIAMI LE TUE FOTO SU INSTAGRAM@RAMONA_STORIEDICUCINA , TAGGAMI E USA L’HASHTAG #RAMONASTORIEDICUCINA, IO SARÒ FELICE DI PUBBLICARLE NELLE STORIES.

SCHIACCIA QUI PER VEDERE LE RICETTE RIFATTE DA VOI. LE TROVI NELLE STORIE IN EVIDENZA SU INSTAGRAM NELLA SEZIONE – RIFATTE DA VOI –

Correlati

Polpette di lenticchie avanzate, una ricetta facilissima e golosa per fare le polpette di lenticchie avanzate. Con le ricette di Riciclo vado sempre...

Insalata di radicchio, hai mai provato a fare un insalata di radicchio sana ma anche gustosa? Anche se non sono proprio solita pubblicare ricette di...

Le patate dolci, o patata americana, o ancora la batata ( ha davvero tantissimi nomi ) ,mi piacciono troppo. A dimostrazione di questo, ci sono...