Se la memoria non mi tradisce, quando ero bambina e abitavo in Basilicata ( si la Basilicata esiste ahah e si trova prima della Calabria per intenderci ) festeggiare San Giuseppe era qualcosa di magico e spettacolare. I miei ricordi così lontani ma allo stesso chiari e nitidi soprattutto nell’emozione legata a questa festa , hanno come protagonisti le zeppole e il falò … Nessun scenario in riva al mare, anzi immersa nelle montagne tipo Heidi ( si ero proprio Heidi in uno scenario pressoché simile ) ; aspettavo insieme ai miei vicini ( a quei tempi dove abitavo io in tutto eravamo 5 famiglie ) che arrivasse questo giorno.

 

 

 

 

 

 

Quello che si faceva ( penso si faccia ancora ) , era raggruppare tutti i rami secchi o le ginestre ( boh credo si chiamino così anche in italiano ) per fare un grande falò , preparare e mangiare tutto insieme. Nulla di così esagerato ma le piccole cose creano sempre allegria.

In tutta la provincia si organizzava questa cosa , quindi in ogni contrada si potevano vedere questi falò immensi con tutte le persone intorno. E dopo aver mangiato, sempre in maniera molto sobria tipo pranzo di Natale, arrivavano le zeppole rigorosamente fatte in casa .

Una grande gioia.

 

 

 

 

 

 

Vi ho fatto questo pippone assurdo solo per introdurvi le zeppole, però a parte gli scherzi questi ricordi li portò sempre nel cuore è lì custodisco gelosamente.

Quindi per prepararci alle grandi abbuffate di zeppole, come prima ricetta vi propongo queste al forno farcite con una semplice crema alla ricotta e gocce di cioccolato.

Io le ho fatte in versione mini perché mi piacevano così, ma potete farle come più preferite.

 

 

 

 

 


 

INGREDIENTI :

 

  • 4 uova
  • 250 ml di acqua
  • 100 gr di burro
  • 1 pizzico di sale
  • 150 gr di farina

 

 

 

 

 

 

INGREDIENTI PER LA FARCITURA :

 

  • 250 gr di ricotta
  • 150 gr di zucchero a velo
  • Estratto di vaniglia o un cucchiaino di liquore
  • Gocce di cioccolato

 

 

 

 

 

 

PROCEDIMENTO :

 

  1. Iniziate preparando la pasta choux .
  2. In un pentolino mettete sul fuoco l’acqua con il sale e il burro, tenete la fiamma moderata e fate sciogliere completamente il burro.
  3. Quando il burro è sciolto e l’acqua inizia a sobbollire, togliete da fuoco e aggiungete la farina che avete setacciato in precedenza, dovete inserirla in un solo colpo e subito dopo mescolare per far sì che non si formino grumi.
  4. Riportate sul fuoco e fate cuocere qualche minuto fin quando non vedrete che la pasta di stacca dalle pareti formando una patina biancastra.
  5. A quel punto togliete dal fuoco e fate intiepidire.
  6. Quando il composto si è un po’ raffreddato, aggiungete le uova, una alla volta, mescolate per bene fin quando l’uovo non sarà completamente assorbito, solo allora potete procedere con il successivo.
  7. Trasferite il composto in una tasca da pasticcere e aggiungete una bocchetta a stella.
  8. Preparate le teglie rivestite da carta forno e formate un cerchio distanziando gli uni dagli altri.
  9. Infornateli nel forno già caldo a 200° per i primi 10 minuti, poi abbassate la temperatura a 180° e proseguite la cottura per altri 20 minuti ( se avete fatto le zeppole piccole, controllate perché saranno pronte in meno tempo ).
  10. Se vi accorgete che si crea la condensa nel forno, allora gli albumi minuti aprite leggermente lo sportello del forno e bloccatelo con un cucchiaio di legno.
  11. Nel frattempo che le zeppole si freddano, preparate la crema.
  12. In una ciotola aggiungete la ricotta e la vaniglia e iniziate a mescolare. Aggiungete anche lo zucchero a velo poco per volta sempre mescolando.
  13. Mettete la crema di ricotta nella parte superiore delle zeppole e aggiungete le gocce di cioccolato .

 

 

 

 

 

QUI trovi altre ricette dolci e salate con la Ricotta .

 

 

 

 

 

 

SE STAI CERCANDO QUALCHE RICETTA IN PARTICOLARE O UN INGREDIENTE SPECIFICO, IN BASSO NELLA SEZIONE ” CERCA ” , PUOI SCRIVERE QUELLO CHE STAI CERCANDO E VERRAI INDIRIZZATO DIRETTAMENTE ALLA RICETTA.
SE PROVI LE MIE RICETTE, INVIAMI LE TUE FOTO SUINSTAGRAM, @RAMONA_STORIEDICUCINATAGGAMI E USA L’HASHTAG #RAMONASTORIEDICUCINA, IO SARÒ FELICE DI PUBBLICARLE NELLE STORIES.
SCHIACCIA QUI PER VEDERE LE RICETTE RIFATTE DA VOI. LE TROVI NELLE STORIE IN EVIDENZA SU INSTAGRAM NELLA SEZIONE – RIFATTE DA VOI –

 

 

 

 

 

 

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *